• "Ogni persona brilla con luce propria fra tutte le altre"
  • "Ogni persona brilla con luce propria fra tutte le altre"
  • "Ogni persona brilla con luce propria fra tutte le altre"
  • "Ogni persona brilla con luce propria fra tutte le altre"
  • "Ogni persona brilla con luce propria fra tutte le altre"
  • "Ogni persona brilla con luce propria fra tutte le altre"
    

News

NOVITA': collaborazione con Marco Groff

Comunichiamo a tutti i nostri associati l'inizio della preziosa collaborazione con il nostro socio Marco Groff, referente per la legislazione dei disabili per i trasporti in generale.

+Leggi tutto

ASSOCIAZIONE DIRITTO E ROVESCIO - MEDIAZIONE

 

L’Associazione Diritto e Rovescio propone il progetto MediAnmic al fine di fornire ai soci dell’associazione ANMIC un servizio di mediazione familiare volto a dare un aiuto concreto e qualificato a tutti gli iscritti che vivono una situazione di conflitto in ambito familiare attraverso incontri di mediazione.
Nelle famiglie dove è presente una persona con disabilità si possono riscontrare specifiche dinamiche di conflittualità rispetto alle decisioni da prendere per il nucleo familiare o alla necessità di condividere alcune scelte di vita che interessano la persona con disabilità, soprattutto quando quest’ultima non ha la possibilità di prendere delle decisioni sulla propria vita in autonomia, ma abbisogna del supporto dei familiari. Ad esempio condividere alcune scelte che possono interessare l’aspetto del rapporto del sibling con il fratello o la sorella con disabilità, ma sono numerose anche le questioni che investono il rapporto tra moglie e marito, come pure tra genitori e figli disabili, e viceversa.

Gli incontri di mediazione proposti progetto MediAnmic prevedono di strutturare uno spazio di ascolto e di accoglienza del disagio e della sofferenza familiare, ma anche della coppia genitoriale ed è stato pensato per andare incontro alle esigenze economiche dell’individuo e della famiglia che hanno in carico una persona con disabilità.
La mediazione è lo strumento che permette la gestione dei conflitti all’interno di un nucleo familiare, attraverso una serie di strumenti relazionali messi a disposizione dal mediatore, per far sperimentare alle persone interessate nuovi modi di comunicare, finalizzati a trovare dei comuni accordi per superare una situazione di cambiamento e di fragilità particolarmente difficile.
Attraverso la mediazione viene rispettata l’idea di tutti favorendo la reciprocità nei rapporti per incontrare l’altro, al fine di favorire la creazione di una modalità relazionale tale da permettere un confronto costruttivo e la presa di decisioni in comune accordo, capaci di rispecchiare e riconoscere i bisogni delle parti.
Il mediatore non giudica l’accordo preso tra le parti perché è interessato a trasmettere nuove modalità comunicative durevoli nel tempo che portino all’evoluzione del rapporto.
Questo rapporto è assolutamente confidenziale e riservato. La struttura di mediazione è indipendente dal sistema giudiziario, qualora le parti siano coinvolte in un procedimento. Il mediatore non riferirà in alcun modo ai Magistrati sulla mediazione in corso né su quella che eventualmente già conclusa. I colloqui saranno seguiti dallo stesso mediatore che potrà così instaurare un rapporto di fiducia continuativo con gli attori coinvolti.

DESCRIZIONE DELL’INTERVENTO

Il progetto MediAnmic prevede l’attivazione di uno sportello di mediazione familiare per i soci Anmic ad un costo agevolato: 50 euro ad incontro di cui il primo è gratuito.
Gli incontri si svolgeranno via web attraverso un link riservato.
Presenzierà agli incontri un mediatore, o due qualora si realizzassero incontri di co-mediazione: gli incontri avranno durata di 1 ora circa, nei quali i partecipanti avranno la possibilità di sperimentare modalità comunicative alternative a quelle a loro note per trovare degli accordi pratici capaci di superare un momento di particolare difficoltà.

Torna indietro

Gli amici di ANMIC
Associazione italiana di famiglie ADHD Fondazione ISAL Sportabili Predazzo