News

Informativa Privacy

Preghiamo gentilemente tutti i nostri assistiti di prendere visione del nuovo Regolamento europeo per la protezione dei dati personali UE/2016/679 (/public/file/informativa_privacy_2018.pdf) e restituirne copia firmata.

Ringraziando per l'attenzione porgiamo cordiali saluti.

 

 

+Leggi tutto
CONVENZIONE CON PATRONATO ANMIL

Per i nostri Associati abbiamo stipulato una nuova convenzione con il Patronato Anmil per numerose pratiche:

MODELLO 730 SINGOLO           € 20,00

MODELLO 730 CONGIUNTO     € 40,00

MODELLO UNICO                     € 40,00

Il Patronato si trova sopra la nostra sede in Via San Pio X, 38

Per eventuali informazioni e appuntamenti rivolgersi in sede ANMIC (telefono 0461911469 oppure mail info@anmic-tn.org

 

+Leggi tutto
COMUNICATO DIREZIONE NAZIONALE ANMIC

L'ANMIC DENUNCIA: “PRIORITÀ INVERTITE ED ECCESSO DI RIGIDITÀ"

E' uno scandalo, l'Inps vuole premiare con incentivi economici i medici che più taglieranno le prestazioni di invalidità civile.

Sembra incredibile, ma come si è purtroppo appreso dal giornale "Il Fatto quotidiano" l'Inps - con la determinazione presidenziale n. 24 firmata dal suo Presidente Boeri riguardante il "Piano delle Performance 2018-2020" - riconoscerà un sostanzioso incentivo economico ai medici dell'area medico-legale in base a quante prestazioni per malattia e invalidità riusciranno a revocare. In pratica, la loro efficienza sarà valutata anche iin base a quanto faranno "risparmiare" l'Istituto, tagliando o abbassando il grado di invalidità da riconoscere durante le visite di accertamento.

video Presidente Nazionale Anmic

+Leggi tutto
A tutti i Candidati alla Presidenza della Provincia di Trento In previsione della Giornata internazionale delle persone disabili del 3 dicembre, e delle elezioni provinciali del 21 ottobre 2018 preme a questa Associazione chiedere a tutti i candidati Presidenti, di porre la loro attenzione e pronunciarsi sui seguenti punti:

1) Diritto al lavoro
È opinione della scrivente associazione come, a fronte di un’integrazione scolastica nella scuola primaria e nella scuola secondaria, molto avanzata (sebbene con ombre più o meno estese) quello che fa problema è l’esito lavorativo.
Accenniamo qui non tanto al “dopo di noi”, già oggetto di interventi legislativi anche provinciali ma soprattutto al “dopo lo studio” (a compimento proprio dello sforzo di integrazione scolastica) che, dai dati riportati anche recentemente, evidenzia una situazione lavorativa di inadeguatezza.

+Leggi tutto
ON LINE IL NUOVO NOTIZIARIO DI DICEMBRE 2018

Avvisiamo tutti gli utenti che abbiamo messo online il nuovo notiziario dell'Associazione.

Lo potete trovare nella pagina dei nostri notiziari o cliccando qui

+Leggi tutto
TURISMO ACCESSIBILE

Il nuovo marchio sull'accessibilità delle strutture in Trentino.

Il marchio Open è una certificazione di qualità voluta dalla Provincia Autonoma di Trento e promossa da Accademia della Montagna del Trentino.

 

+Leggi tutto

Trasporto e accompagnamento

Provincia e rappresentanti dei disabili lavorano insieme per mantenere alto il livello del servizio “MuoverSi”

La Provincia ha ricomposto in questi giorni il comitato di gestione del servizio di trasporto ed accompagnamento dei disabili, comunemente denominato “MuoverSi” ed ampiamente collaudato in Trentino, con una gamma di prestazioni disponibili ventiquattro ore al giorno e con un anticipo di prenotazione di norma non superiore alle due ore antecedenti il viaggio.
La ricostituzione del comitato di gestione avviene nell'imminenza di importanti prossimi appuntamenti, quali la revisione della disciplina che regola i rapporti tra la Provincia e i vettori nonchè tra questi e gli utenti, l'accreditamento di ulteriori gestori e la stipulazione di nuove convenzioni per il trasporto e l'accompagnamento dei disabili.
Il servizio “MuoverSi”, organizzato come trasporto e accompagnamento individualizzato delle persone disabili, operativamente svolto oggi da sette vettori privati accreditati e convenzionati con la Provincia di Trento è attivo dal 2004, è stato certificato per la qualità, riconosciuto e premiato a livello nazionale come buona pratica nell'agire amministrativo.
L'utenza ha mostrato un elevato gradimento del servizio “MuoverSi”, incrementandone negli anni l'utilizzo sull'intero territorio della provincia poiché ne apprezza soprattutto la versatilità, la flessibilità e la rapidità di risposta ai propri bisogni di spostamento, l'autonomia di scelta tra più vettori in base alle preferenze personali e alla qualità dei servizi resi, la sostenibilità delle tariffe, rapportate alle capacità di spesa del singolo utente ed infine l'assistenza nelle pratiche burocratiche, garantita in coordinamento dal personale del Servizio Politiche sociali e abitative della Provincia e da quello dello Sportello informativo.
Oltre al servizio base consistente nel trasporto sul territorio provinciale, il cittadino che, iscrivendosi al “MuoverSi”, acquisisce una propria tessera personale, può accedere anche ad una serie di prestazioni accessorie, quali il trasporto ed accompagnamento fuori dal territorio trentino, che integra i casi di trasporto per motivi sanitari, l'accompagnamento personale fino all'interno della residenza o del domicilio e del luogo di destinazione, l'invio periodico a ciascun utente degli estratti conto dei propri consumi e della disponibilità di chilometri, la possibilità di usufruire anche di “SmuoverSi”, sistema per accedere via SMS alle informazioni di proprio interesse e pertinenza contenute nella banca dati gestionale e di esprimere proprie osservazioni sul servizio stesso.
Dopo otto anni dall'istituzione del servizio “MuoverSi”, in un contesto sociale oggi caratterizzato dalla dilagante preoccupazione degli utenti che la crisi economica e il necessario contenimento della spesa pubblica possa mettere in pericolo la prosecuzione o la qualità delle prestazioni, il nuovo comitato di gestione cesserà di svolgere operazioni burocratiche, interamente demandate alla gestione d'ufficio, e sarà chiamato a proporre e condividere con la Provincia scelte organizzative e d'impostazione del servizio di trasporto e di accompagnamento, nell'ambito di un tavolo di confronto e di lavoro misto, per garantire la continuità, l'affidabilità e la sostenibilità sociale ed economica del servizio stesso. 

a cura di Flavia Castelli - funzionario PAT
 

Gli amici di ANMIC
Associazione italiana di famiglie ADHD Fondazione ISAL Sportabili Predazzo